Massimiliano Gangemi il sosia di Corona dice basta scambi di persona

masi.JPGCon la rivista Fama, Massimiliano Gangemi, il sosia di Fabrizio Corona, prende la parola e dice che non sopporta più i continui scambi di persona che la gente e la polizia fa. Massimiliano racconta di essere una persona normalissima che con il mondo dello spettacolo non ha niente a che fare, fa il consulente finanziario vive a Roma e ha 44 anni. Massimiliano come ribellione va in giro con una maglia con su scritto “NON SONO CORONA” e nell’intervista racconta che la sua tranquillità è finita quando nel 2007 Fabrizio si è tagliato i capelli e si è fatto crescere la barba. Racconta anche tutte le cose che ha dovuto sopportare, dalla macchina rigata alla polizia che fermandolo credeva che fosse Corona. Spiega della macchina rigata, degli insulti della gente, ma soprattutto del periodo che Corona era latitante e ricercato dall’Interpol. In quei 4 giorni l’uomo si è rinchiuso in casa dopo aver visto gli sguardi increduli della gente e dopo l’episodio di una pattuglia che fermandolo gli ha chiesto i documenti, ma nonostante fossero con nome diverso non gli hanno creduto e ha dovuto far vedere alle forze dell’ordine che non aveva tatuaggi come Fabrizio. La lontananza forzata dai riflettori consentirà a Massimiliano Gangemi di ritrovare un po’ della serenità perduta. Fino a quando Fabrizio Corona non uscirà di prigione.

Massimiliano Gangemi il sosia di Corona dice basta scambi di personaultima modifica: 2013-03-16T15:48:24+01:00da naefira
Reposta per primo quest’articolo